24 CFU UNIPI 2019

Il seguente articolo ti può essere molto utile se vuoi conseguire all’Università di Pisa i 24 crediti nelle materie antropo-psico-pedagogiche e delle metodologie e tecnologie didattiche. Per questo leggi con attenzione tutta la guida.

Preliminarmente, devi sapere che questi crediti sono requisito d’accesso, insieme al titolo di studio specifico per classe d’insegnamento, per tutti i concorsi della scuola secondaria (medie e superiori) di cui uno è stato annunciato entro il nuovo anno.

Avvertenza: Non è più possibile per questo anno iscriversi al PF24 dell’Ateneo, in quanto il termine per la domanda d’iscrizione è scaduto il 21 gennaio 2019. Fortunatamente puoi ancora conseguire i 24 CFU a Pisa con la nostra università telematica accreditata al Miur. Iscriviti con noi e partecipa anche tu al concorso nazionale docenti 2020 per diventare insegnante di ruolo.

24 crediti dell’Università di Pisa

Il percorso per l’acquisizione dei crediti, come previsto dal D.M. n. 616 del 10 agosto 2017, è articolato in 4 ambiti disciplinari:

1) Pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione (6 CFU);

2) Psicologia (6 CFU);

3) Antropologia (6 CFU);

4) Metodologie e tecnologie didattiche (6 CFU).

Gli ambiti che ti ho elencato saranno oggetto della seconda prova del concorso a cattedre. Gli insegnamenti che l’Università di Pisa ha attivato (consulta il paragrafo Offerta formativa) prevedono programmi basati sulle Avvertenze generali allegati al decreto, in cui sono specificati gli obiettivi formativi.

Chi deve acquisirli

Ogni laureato (magistrale o vecchio ordinamento, specialistica) se non possiede un titolo abilitante all’insegnamento o se non ha accumulato 36 mesi di servizio in supplenze, deve conseguire i 24 crediti. Questi interessano anche gli studenti immatricolati ai corsi di laurea, laurea magistrale, a corsi di dottorato di ricerca o di specializzazione. 

I modi per ottenerli sono:

– tramite gli specifici corsi di studio attivati dalle università statali, non statali e telematiche e dalle istituzioni AFAM (Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica);

– tramite il riconoscimento dei crediti maturati nei propri percorsi di studio con esami curricolari, esami aggiuntivi, master, dottorati di ricerca e scuole di specializzazione;

– tramite il semestre aggiuntivo, per gli studenti non ancora laureati.

Iscrizione al PF24

La procedura dell’Università di Pisa prevede una pre-iscrizione e successivamente l’iscrizione vera e propria. Vediamole bene.

A) La domanda di pre-iscrizione può essere fatta pervenire soltanto online dal 10 gennaio al 21 gennaio 2019 fino alle ore 13,00. Ricordati di avere a disposizione:

– fotografia (primo piano) in formato jpeg o bitmap;

– fotocopia fronte retro del documento identità in formato pdf;

– formulario di immatricolazione (FORIMM) alla procedura di riconoscimento 24 CFU in formato pdf compilato e sottoscritto;

dichiarazione PF24

All’atto della pre-iscrizione è anche richiesta la compilazione del questionario on line sul portale Alice per la presentazione del piano di studi e l’eventuale modulo per il riconoscimento degli esami sostenuti in altri Atenei. La procedura si ritiene completata con il pagamento della tassa di 50€ (34€ a titolo di oneri amministrativi e 16 € di bollo)  tramite il MAV generato dal sistema, sempre entro il termine del 21 gennaio 2019.

B) L’iscrizione vera e propria al percorso formativo 24 CFU, avviene con il pagamento della contribuzione prevista entro il 15 marzo 2019, sempre tramite il MAV generato dal sistema. Al paragrafo Tasse ti spiegherò tutti i dettagli di questa seconda rata.

Offerta formativa

Lo studente deve inserire del proprio piano di studi gli insegnamenti per conseguire 24 CFU, con un minimo di 6 crediti in almeno 3 dei 4 ambiti disciplinari (Pedagogia, Pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; Psicologia; Antropologia; Metodologie e tecnologie didattiche).

L’Ateneo mette anche a disposizione il Materiale didattico diviso per ambito.

Se sceglie il Piano di Studi ordinario, significa che non si chiede nessun riconoscimento di crediti maturati nel passato. In questo caso lo studente può inserire gli insegnamenti attivati per il percorso o i corsi coerenti attivati dai diversi dipartimenti.

AMBITOINSEGNAMENTOSSDCFU
 1Pedagogia, pedagogia speciale e didatticaM-PED/016
2PsicologiaM-PSI/016
3AntropologiaM-DEA/016
4Metodologie e tecnologie didatticheM-PED/036

Per gli insegnamenti erogati dai corsi di laurea nei 2 semestri, vedi gli allegati nella pagina dell’Università.

Il Piano di Studi individuale è invece riservato agli studenti che ritengono di aver maturato tutti o parte dei 24 CFU con attività pregresse. La valutazione è competenza del Comitato di gestione del PF24, entro 1 mese dalla presentazione del Piano di Studi, viene comunicato l’esito e l’eventuale modifica dello stesso.

Tasse

Come hai letto il PF24 prevede la tassa di pre-iscrizione e quella di iscrizione.

La prima tassa, di 50 € (34€ a titolo di oneri amministrativi +16 € di bollo) da pagarsi entro il 21 gennaio 2019.

Sono totalmente esonerati dai 34 € di oneri amministrativi, per cui pagheranno soltanto l’imposta di bollo:

– gli iscritti per l’anno accademico 2018/2019, ad un corso di laurea dell’Università di Pisa;

– le persone con disabilità, con riconoscimento dell’handicap ai sensi dell’articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104;

– le persone con un’invalidità pari o superiore al 66%.

La seconda tassa è formata dalla somma dei costi di ogni attività formativa compresa nel piano di studi. Ogni insegnamento da sostenere ha il costo di 90 €.

Entro il 12 febbraio 2019, lo studente può richiedere la riduzione della contribuzione, pagando secondo il valore ISEE:

– con un ISEE fino a € 13.000,00 il contributo è di 0 €;

– con un ISEE oltre € 13.000,00 e fino a € 18.000,00 il contributo è di € 50,00 per ogni attività;

– con un ISEE oltre € 18.000,00 e fino a € 30.000,00 il contributo è di € 80,00 per ogni attività.

Sono completamenti esonerati dalla tassa di iscrizione:

– gli iscritti ai corsi di dottorato, di specializzazione, ad un corso di laurea  dell’Università di Pisa;

–  le persone con disabilità, con riconoscimento dell’handicap (articolo 3, comma 1, della legge 5 febbraio 1992, n. 104);

– le persone con un’invalidità pari o superiore al 66%;

Esami

La modalità delle prove d’esame prevedono test a risposta multipla, mentre la valutazione viene effettuata in trentesimi.

Al momento l’Università ha previsto due appelli d’esame per ogni insegnamento nei mesi di giugno e luglio.

Il percorso è completato se alla data del 31 luglio 2019 lo studente ha conseguito tutti i crediti del proprio piano di studi e può ottenere la certificazione finale. In caso di mancato conseguimento di tutti i CFU, lo studente può completare il percorso con il PF24 che verrà bandito dall’Ateneo il prossimo anno, facendo valere i crediti di cui è in possesso.

Spero che questa guida ti sia stata utile e che tu abbia ottenuto tutte le informazioni che cercavi.

Voglio però darti un’ultima notizia. Se non sei riuscito ad iscriverti al percorso dell’UNIPI, non aspettare il prossimo anno! Il concorso docenti, come confermano le parole del ministro Fioramonti verrà bandito all’inizio del  2019.

Partecipa anche tu, con l’offerta formativa della nostra università telematica sei ancora in tempo per acquisire i 24 CFU a Pisa.

Per conseguire i 24 cfu e partecipare al concorso puoi iscriverti con noi!

Vantaggi

Ricevi il materiale per iniziare a Studiare in un Solo Giorno Lavorativo

Paniere di 100 Domande con soluzione in piattaforma

Esami Finale in un solo giorno (Domande a Risposta Multipla)

Oltre 50 Sedi in Tutta Italia

500€ tutto incluso (senza sorprese)

Pagamenti in 2 comode soluzioni

Importo versato completamente detraibile

Numero Riservato agli iscritti al percorso (x risposte immediate ad ogni tuo dubbio, esigenza, richiesta)

3 Omaggi Esclusivi

Se sogni di diventare docente e vuoi partecipare al Concorso Scuola non arrenderti, ci sono per tua fortuna altre possibilità che ti permetteranno di raggiungere la meta. Leggi qui tutte le info sui 24 CFU a Pisa …

In bocca al lupo!